Wild Ciraz ha pubblica online il video del suo nuovo pezzo “MSL8====D” (“Mi Succhi La Minchia”).

Il brano è stato realizzato su una produzione di Fresh Johnny.

Il video è opera ddello stesso Wild Ciraz (editing & graphics), Drillo Photi e Graziano Piazza (riprese).

MSL8====D” (“Mi Succhi La Minchia”) – Testo (Lyrics) e Cover (Singolo)

Impara a rappare prima di rappare, o ti skipperò sempre alle prime due barre che in corpo porto così tanto odio che una volta morto serviranno due bare/
Io e questa merda, Cristo e Maria, te la senti grossa, non hai visto la mia che faccio un pezzo l’anno e con un pezzo l’anno, mc ti demolisco un’intera discografia.
Non sono morto , sto peggio, che vivo una vita che è un inferno freddo , un delirio infinito, Salerno – Reggio, poi ascolto il tuo mito, AH ! ma non è Lercio!/
Hai il cazzetto ma non sei il Guercio, che la figa nel video tu la prendi a noleggio, sul beat ti violento anche se non mi atteggio, quindi sucami sto flow, non lo trovi in commercio.

Ritornello:
‘Na vita che faccio buchi alla cinta Ma quando rappo mi suchi la minchia (x3)
No, non ho mai raggiunto la cima
Ma quando rappo mi suchi la minchia (x3)
No che non parlo della tua tipa
Ma quando rappo mi suca la minchia (x3).

Non c’ho la gang, no, non c’ho la family, ho solo il male dentro come Regan ed Emily, un flow mega motosega che ti trancia i tendini, sto pezzo ti disgrega, prega che termini.
Mezza sega senza mezzi termini, il culo me lo asciugo coi tuoi testi tenderly,
Fanculo i tuoi progetti e i tuoi pezzi inediti, i concetti te li ficco in testa , Kennedy.
Dio t’assista se scendo in pista che ti farebbe comodo un anestesista, se la coerenza è fede sono un estremista, io sono un esteta, tu dall’estetista.
Ti rompo il culo e mi dai del purista, ma non sei il futuro e neanche un futurista, qua non vieni in visita come un turista che la tua è solo merda, mica merda d’artista.

Non ne faccio instore , non ne faccio lives, non ne faccio views, non ne faccio likes, non ce l’ho una crew che mi pompa l’hype, ma se salgo su bro ti smonto il mic.

Tu morto di figa che parli di figa sei tipo un aborto che parla di vita, dai quindi stai zitto o ti cucio le labbra tipo una figlia in Arabia Saudita.
Lei che mi sembra una santa , mi sembra una bimba e ha la faccia pulita, ma inveceè soltanto una cagna , un incrocio fra ‘na sucaminchia e ‘na pazza esaurita.
Non le faccio le hit per il popolino, tu fai il G , ma sul beat sembri topolino.
Portami il tuo king che te lo rovino, anche se indossa un kilo di collane d’oro fino.
Porto roba seria dal giorno primo, mica bamba e barca a vela a Portofino , che se questo è il livello, beh!, un po pochino, qua la luce si è spenta quando è morto Primo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »