Izi è online con il video di “Wild Bandana”, il nuovo singolo (prod. Estremo), cantato in collaborazione con Tedua e Vaz Tè, tratto dal suo ultimo album di inediti “Pizzicato” rilasciato lo scorso 5 maggio su etichetta Thaurus/Sony Music.

Il brano dal testo fortemente autobiografico, descrive l’incredibile percorso del collettivo Wild Bandana e dei suoi tre rapper di punta Izi, Tedua e Vaz Tè.

Un mix eccezionale di sonorità elettroniche, beat ed effetti causali, fanno da sottofondo al racconto di ricordi, luoghi simbolo e personaggi che hanno contribuito alla loro crescita sia artistica che personale.

Il video girato interamente a Genova, e stato diretto dal videomaker Federico Merlo che ha saputo mettere in evidenza la forza identificativa del brano. Dopo una prima parte in cui ci mostra la storia personale e il singolare punto di vista di ciascuno dei tre rapper, attraverso lo scorrere veloce di immagini spesso crude, scene e ricordi che hanno profondamente segnato la loro infanzia, il video ci trasporta in una seconda dimensione “Live” di un concerto in spiaggia, in cui Izi, Tedua e Vaz Tè si ritrovano insieme ancora una volta per donarsi e interagire con i loro sostenitori.

Avvalendosi di un linguaggio diretto, “Wild Bandana” si presenta quindi, come un pezzo di grande energia, un inno alle proprie origini che cerca di oltrepassare le problematiche intrinseche alla vita del quartiere dimostrando che in fondo tutto è possibile e che ognuno è artefice del proprio destino.

“Wild Bandana” diviene così al contempo veicolo d’espressione per i tanti giovani che in quella realtà vivono giorno dopo giorno, un grido d’appartenenza e un’instancabile voglia di riscatto per non dimenticare le proprie radici sognando prospettive e orizzonti migliori.

“Wild Bandana” – Testo (Lyrics) e Cover (Singolo)

[Intro: IZI & Tedua]
Eh ehi, yah
Eh ehi, yah
Ehi
No, tanto..
Mi ricordo tutto, seh
E mi ricordo, eh
Te Tedua?
Te Vaz?
Wild Bandana, Tedua, yah
C O G O
Yah, yah, yah

[Strofa 1: Tedua]
Quando ho iniziato ero indiziato
Odiavo ogni viziato seviziato
Volevo far rappare i miei usciti di galera
Dalle popolari, ma il crack ha cambiato i piani

Ricordi IZI arrestato con i puffi sulle spalle
E le palle di non aver cantato
Come fossi in grado

E Mundu si trasferì da Cogo a Grato
Portava kappa di cioccolato

Ricordo Rave quando stava nel garage
Poi Vaz Tè, coscienza del classico l’onestà intellettuale
Lo spessore tra blocco e blocco dello scrittore
Nell’ammontare rime alla Montale
Fin quando Sangue ne aveva perso il suo flusso
Era un mestruo dalle case del comune

Sopra Voltri tra i cocci di coca
E Caran d’Ache color ocra
Ancora poca coscienza
I primi live ricordo risse ad Are, Cogo, con Bolzaneto
Galletto urlava: “Scavati la fossa da solo”
Ma un’ora dopo stavam bevendo assieme
Nel retro non si poteva spargere ignoranza
Quando Mura stava tra quattro mura
E cantavamo innanzi a sua mamma
Intanto si imparava il rispetto
Per fare il rap di strada

[Bridge: IZI]
Io lo so cosa è meglio per me
Solo che poi non lo faccio
Non ho soldi, sì, ma per adesso
Vedrai prima o poi li faccio
Compravo i libri al Libraccio

Voglio soltanto un riscatto
Per me e la mia banda
Fumiamo in spiaggia
Versa la fanta col ghiaccio

[Ritornello: IZI]
E grida
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana
E grida Wild Bandana
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, grida Wild Bandana

[Strofa 2: Vaz Tè]
Era la primavera del rap, eh
Genova era piena di Nader
La prima da Demo l’ho fatta per RK
Alla fine per Diego hanno steso il red carpet
La musica è un’ottima amante
O una pessima partner

Sarah Jessica Parker
Se per questo due bombe ce l’ho messe da parte
Guarda là la bandana
Dai primi ponti saltati per aria
Tutti lavori saltati, mio frate’ ha
Feat con i conti saldati per strada
Presa bene che non c’hanno catturato
Genovese come nel cantautorato
Poi fermo restando tutti cazzi miei
Paradiso ciò che meritano i miei
Faccio così e così
Che vuoi saperne di chi di chi
Te vuoi sgrammare soltanto un feat
Sentirti dire di sì di sì
Vinciamo perché non ci siamo divisi
Sto ancora con Mario nel nuovo di IZI
Curato dal diablo
È il giorno del karma
E fra’ noi gli facciamo un regalo

[Bridge: IZI]
Io lo so cosa è meglio per me
Solo che poi non lo faccio
Non ho soldi, sì, ma per adesso
Vedrai prima o poi li faccio
Compravo i libri al Libraccio

Voglio soltanto un riscatto
Per me e la mia banda
Fumiamo in spiaggia
Versa la fanta col ghiaccio

[Ritornello: IZI]
E grida
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana, oh
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana
Grida Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana, oh
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, grida Wild Bandana

[Strofa 3: IZI]
Portavo i fogli a Duate su al campetto
Sì, in cerca di rispetto
Ne avevo circa sedici, un’annetto più o meno

Aspetto il treno a Cogoleto sopra il terzo
Che ancora scruti per il controllore “Sei senza biglietto”
Conosco Vaz in giro per le piazze
Dal centro alla periferia sto in sintonia con mille razze
Schivavo le ragazze perché mi sentivo brutto
Ho cominciato con le canne perché mi serviva un tuffo
Il primo tape col Sangue e le radici sporche
Macchie, cicatrici, in panne con gli amici
Rubavo le bici per tornare a casa
A casa con mia madre e mia sorella litigava
Cenere esulata
A scuola ci provavo, e lo studio era il mio tempo
Sempre dentro con le tempie calde
Lavoravo in stalla per stare contento
Ed ingoiavo balle come fieno per stare sereno, come il tempo

Che col passare mi sentivo più empio
Provo a lasciare ma poi cado sempre
Strisciate come serpi, io non vi devo niente
Che ho conosciuto Rave quando già vedeva male
Quando due canne al parchetto separavano le strade
Le Chester nel pacchetto e dieci grammi in palla
Quella faccia gialla, che “Mi raccomando, mangia”
Raccomando mamma, raccomando con i miei
Non ho mica quarant’anni come i DSA
La merda che si mangiano ai pasti fra’
Io non ho lauree ma sono un dottore
Giro canne, giro il mondo come l’Equatore
Faccio questo e faccio quello perché non ho limiti
Giudizi li metto da parte
Sono i brividi che sento che mi lanciano avanti
Ho fatto guerra per un sacco
Ammazzo un sacco con i guanti
Ho fatto guerra per un cazzo adesso siamo a patto d’armi
Che non so se stare o se devo scappare
O se forse devo pagare dazi

[Bridge: IZI]
Io lo so cosa è meglio per me
Solo che poi non lo faccio
Non ho soldi, sì, ma per adesso
Vedrai prima o poi li faccio
Compravo i libri al Libraccio

Voglio soltanto un riscatto
Per me e la mia banda
Fumiamo in spiaggia
Versa la fanta col ghiaccio

[Ritornello: IZI]
E grida
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana
Grida Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, Wild Bandana, oh
Wild Bandana, Wild Bandana, eh
Wild Bandana, grida Wild Bandana

“Pizzicato” – TrackList e Cover

1. FUORIProdotto da Simoo (D.Germini / S. Cappuccio)

2. RSCNProdotto da Sick Luke – (D. Germini / L.A.Barker)

3. PIANTO – Prodotto da Shablo (D.Germini / P.M.Lombroni Capalbo)

4. NA NA NAProdotto da Shablo & Charlie Charles (D.Germini / P.M. Lombroni Capalbo, P.A.Monachetti, L.Mauceri)

5. DISTRUTTOProdotto da David Ice (D.Germini / D.Melacca)

6. TUTTO TORNAProdotto da David Ice & Shablo (D.Germini / D.Melacca, P.M. Lombroni Capalbo)

7. PIZZICATOProdotto da Marz – (D.Germini / A.Pulga)

8. WILD BANDANAFeaturing Tedua, Vaz Tè – Prodotto da Estremo (D.Germini, M.Molinari, A.Guzzo / E.Botta)

9. VOLAREProdotto da Sick Luke (D.Germini / L.A.Barker)

10. DOPO ESCOFeaturing Fabri Fibra – Prodotto da Shablo (D. Germini, F.Tarducci / P.M.Lombroni Capalbo)

11. COME MEFeaturing Enzo Dong – Prodotto da Shablo (D.Germini, V. Mazzarella / P.M. Lombroni Capalbo, M.Zangirolami)

12. BAD TRIPFeaturing Caneda – Prodotto da Marco Zangirolami (D.Germini, R.Canu / M.Zangirolami, D.Melacca)

13. 4GETUProdotto da Noise (D. Germini / A. Moreo)

A proposito dell'autore

Musicante a metà. Sono nato sulla Terra in Italia ma, adesso vivo sulla Luna. In compagnia della mia radio, osservo, ascolto e seguo tutto quello che accade nel mondo della Musica.
Quelli che vivono di questa meravigliosa arte, sono davvero tanti e seguirli tutti è davvero un’ardua impresa. A chiunque canti o suoni, a chiunque abbia inciso un nuovo disco o realizzato un video, sappi che appena possibile, parlerò anche di te!
Parola di Tony Musicali

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Translate »