“RUSH!” è il nuovo album dei Måneskin

“RUSH!” è il nuovo album dei Måneskin

“RUSH!” è il terzo album dei Måneskin, rilasciato venerdì 20 gennaio 2023 dalla Sony Music e dalla Epic Records.

Dopo averlo ascoltato ripetutamente, sono giunto alla conclusione che questo sia un disco di “transizione” a quello che secondo me, sarà il vero terzo album della band, probabilmente “Teatro d’Ira Vol. II”.

Personalmente penso che questo lavoro sia stato realizzato (in senso buono) per cavalcare l’onda del successo raggiunto negli ultimi tempi, legna messa sul fuoco, un disco Pop-Rock fatto per accontentare i fans di tutto il mondo e per rinfoltire la tracklist dei prossimi concerti.

Sicuramente non entrerà nella lista degli album cult del genere Rock ed è ancora presto per dire se sarà uno dei migliori dischi italiani del 2023, anche in vitrù delle diverse uscite discografiche previste per quest’anno.

Musicalmente “RUSH!” è un lavoro ben fatto e ben suonato, dove anche Damiano comincia a giocare di più con la voce (mia sensazione), sicuramente niente di eccelso, ma è decisamente gradevole all’ascolto per tutti i suoi 52 mnuti di durata complessiva.

I brani per lo più in inglese, martellano ritmati a colpi di batteria, basso e riff di chitarra dall’inizio alla fine, molto simili tra di loro, tranne che nelle ballad come “Timezone” e “If not for you”.

Ascoltare “RUSH!” dunque, è un po come mangiare un panino, patatine e bibita al fast food, da solo o con gli amici. Alla fine ti senti soddisfatto, appagato ma, serenamente consapevole di non aver fatto una grande mangiata (vedi trittico domenicale con: lasagna della zia, parmigiana della mamma e polpettone imbottito della nonna).

In conclusione, nonostatnte il successo planetario dopo la vittoria all’Eurofestival, i Måneskin, sono sì un gruppo di talento ma, ancora giovane, capace solo di maturare e migliorare e allora …

… Forza Måneskin!!!!

RUSH! – TRACKLIST

01. Own my mind– 3:13 (testo: Måneskin, Nate Cyphert, Benjamin Berger, Ryan Rabin – musica: Måneskin, Captain Cuts, Enrico Brun)
Damiano canta su un groove coinvolgente, con la voce schermata con l’effetto di una radio lontana, mentre Vittoria mette il basso in primo piano.

02. Gossip feat. Tom Morello – 2:49 (testo: Måneskin, Madison Love, Joseph Janiak – musica: Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo, Enrico Brun, Tom Morello)
Un pezzo per ricordarci che il mondo dello spettacolo e non solo, ci mostra una facciata di comodo e “nasconde la merda sotto il tappeto”. Un classico alla Måneskin, arricchito dal tocco di Tom Morello.

03. Timezone – 3:07 (testo: Måneskin, Justin Tranter, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Sylvester Sivertsen, Rami Yacoub)
Ballata in cui si alternano momenti lenti e altri più energici, mentre si parla di amore e di sofferenza scaturita dallo stare lontani. Forti sono i sentimenti e il desiderio per l’altra persona, tanto da rinunciare ad ogni impegno e tornare dalla persona amata.

04. Bla Bla Bla – 3:04 (testo: Måneskin, Pablo Bowman, Peter Rycroft – musica: Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo, Enrico Brun)
Pezzo vivace e ironico con un testo minimale dove padroneggiano gli ah-ah-ah, bla-bla-bla, ha-hard-ha-hard-ha-hard, puf-puf-puf, fu-fu-fuck e ….

05. Baby Said – 2:44 (testo: Måneskin, Justin Tranter, Rami Yacoub, Max Martin, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Sylvester Sivertsen, Rami Yacoub)
Brano carico di ritmo con sonorità che rimandano agli anni ’80 e ’90. Il testo parla di attrazione fisica e desiderio di sesso.

06. Gasoline – 3:42 (testo: Måneskin, Justin Tranter, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Sylvester Sivertsen, Rami Yacoub)
Scritto a sostegno dell’Ucraina dopo l’invasione Russa, la canzone si poggia su un sound metallico con cori dall’atmosfera militaresca, stile Rammstein.

07. Feel – 2:48 (testo: Måneskin, Savan Kotecha, Mattias Larsson, Robin Fredriksson – musica: Måneskin, Mattman & Robin)
Canzone che parla degli eccessi dello Star System, sesso, cocaina e un ritornello che entra al primo ascolto.

08. Don’t wanna sleep – 2:35 (testo: Måneskin, Justin Tranter, Rami Yacoub, Max Martin, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen)
Pezzo ballabile, tirato tutto d’un fiato. Niente di nuovo, “Balla, balla, balla … non voglio dormire …”.

09. Kool kids – 2:43 (Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo)
Damiano canta con accento british e parole mozzate per un pezzo stile Post-Punk, uno dei migliori del disco.

10. If not for you – 3:14 (testo: Måneskin, Savan Kotecha, Max Martin, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen, Max Martin)
Un’altra ballatona dalle atmosfere soffuse. Classico inizio con voce  e chitarra ….

11. Read your diary – 2:29 (testo: Måneskin, Justin Tranter, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen, Max Martin)
Canzone d’amore che viaggia su una linea di basso di Victoria. Ancona un “Classicone” della band.

12. Mark Chapman – 3:41 (Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo, Enrico Brun)
Pezzo in italiano incentrato sugli stalker, con richiami a Mark Chapman, assassino di John Lennon. Thomas lavora di chitarra su un finale che rimanda agli Iron Maiden.

13. La fine – 3:20 (Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo)
Un brano dal profumo Punk-Rock dove i Måneskin parlano dei Måneskin e della loro recente esperienza da artisti.

14. Il dono della vita – 3:44 (Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo)
Un pezzo lento e romantico per placare gli animi, prima di riaccelerare con il brano successivo. Piacevole l’assolo finale di chitarra.

15. Mammamia – 3:05 (Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo) – assente nelle edizioni MC e LP
Una Måneskinata Pop-Rock, con l’acceleratore a tavoletta. Testo, scanzonato e leggero, su come le persone percepiscono il comportamento altrui.

16. Supermodel – 2:28 (testo: Måneskin, Justin Tranter, Rami Yacoub, Max Martin, Sylvester Sivertsen – musica: Måneskin, Rami Yacoub, Sylvester Sivertsen, Max Martin) – assente nelle edizioni MC e LP
Lanciata come singolo e ampiamente apprezzata dai fans, la canzone dal sound modern Rock californiano, racconta di un amore tossico per una modella degli anni ’90, all’apparenza felice ma in realtà vittima dei suoi vizi e dipendenze.

17. The Loneliest – 4:07 (testo: Sarah Hudson, James Abrahart, Uzoechi Emenike, Rami Yacoub, Jason Evigan – musica: Måneskin, Fabrizio Ferraguzzo)
I Måneskin ritornano alle atmosfere delle vecchie ballad per questa canzone in cui si racconta di un addio sofferto. Un pezzo che nei prossimi Live, emozionerà certamente il pubblico presente.

Circa l'autore

Tony Musicali

Musicante a metà. Sono nato sulla Terra in Italia ma, adesso vivo sulla Luna. In compagnia della mia radio, osservo, ascolto e seguo tutto quello che accade nel mondo della Musica. Quelli che vivono di questa meravigliosa arte, sono davvero tanti e seguirli tutti è davvero un’ardua impresa. A chiunque canti o suoni, a chiunque abbia inciso un nuovo disco o realizzato un video, sappi che appena possibile, parlerò anche di te! Parola di Tony Musicali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

GIORGIA

Blù - Giorgia (Cover)

BLU’

TICKET FOR LIVE

ALBUM IN USCITA

CLASSIFICA TOP ALBUM

Translate »
Share This