Esce oggi 11 marzo “Zero Gravity”, l’attesissimo nuovo disco di Lorenzo Fragola.

L’album della conferma per il giovane cantautore catanese (se ce ne fosse bisogno), arriva dopo un anno di successi grazie all’album d’esordio “1995” del 2015 e la seconda partecipazione al Festival di Sanremo con il brano “Infinite Volte”.

Questo nuovo disco, che lo stesso Lorenzo ha curato personalmente nei testi e negli arrangiamenti fino alla produzione, contiene 13 brani con un  sound moderno, più elettronico e funk. Sonorità sicuramente diverse rispetto ai brani del primo lavoro e con testi più maturi, caratterizzati da una maggiore esperienza e consapevolezza.

“Zero Gravity” sarà disponibile in due versioni: Standard e Deluxe, quest’ultima con in più le due cover di “Gravity” e “La donna cannone” (cantata a Sanremo nella serata dedicata alle cover) e l’inedito in inglese “Land”.

L’album è stato anticipato da ben 4 singoli con i rispettivi video (di seguito elencati in base alla data più recente di uscita).

“Zero Gravity” – TrackList e Cover

1. Infinite volte
2. Parlami
3. Con le mani
4. D’improvviso
5. Luce che entra
6. Weird (Inglese)
7. Qualsiasi cosa, tutto
8. Sospeso
9. Scarlett Johansson
10. Dire di no
11. Zero Gravity

Deluxe

12. Gravity
13. Land (Inglese)
14. La donna cannone (cover di Francesco De Gregori)

Zero_Gravity_LF_2016_Cover_SaM

A proposito dell'autore

Avatar

Musicante a metà. Sono nato sulla Terra in Italia ma, adesso vivo sulla Luna. In compagnia della mia radio, osservo, ascolto e seguo tutto quello che accade nel mondo della Musica. Quelli che vivono di questa meravigliosa arte, sono davvero tanti e seguirli tutti è davvero un’ardua impresa. A chiunque canti o suoni, a chiunque abbia inciso un nuovo disco o realizzato un video, sappi che appena possibile, parlerò anche di te! Parola di Tony Musicali

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »